Warning: ftp_get() [function.ftp-get]: RETR failed: File could not be found in /home/h6281297/public_html/index.php on line 63
Bosco Gurin / Attività in estate

I tesori più preziosi sono spesso nascosti…

Bosco Gurin racchiude in se il fascino di uno dei più incantevoli villaggi di montagna della Svizzera. Il pittoresco paesino, fondato nel 1253 da colonizzatori Walser, oggi si presenta splendido ed intatto con le sue particolari abitazioni in pietra e legno. Bosco Gurin è un tuffo nel passato e rappresenta la destinazione ideale per un soggiorno indimenticabile all'insegna della tranquillità, dell'attività fisica a contatto con la natura e della riscoperta delle tradizioni.

Escursioni e trekking

La montagna in estate è sinonimo di escursioni. La valle di Bosco non fa eccezione e offre una grande varietà di percorsi e sentieri. Chi ama le passeggiate con la famiglia può percorrere i sentieri nei boschi attorno al villaggio o risalire lungo la strada sterrata che porta all'alpe Grossalp, in cui si può anche pernottare. Da li l'escursionista può partire alla conquista delle vette del Martschenspitz o del Ritzberg, oppure partire alla volta di valli vicine, attraverso il passo Quadrella che porta in Valle di Campo o attraverso la Gurinerfurka per chi vuole visitare le comunità Walser della Val Formazza.

Scopri gli itinerari

Sentiero tematico

Tra i percorsi pensati dal gruppo di lavoro Vallemaggia pietraviva per scoprire le bellezze della Valle, ve n'è uno dedicato a Bosco Gurin e ai Walser. Questo percorso si snoda intorno al villaggio e va a toccare numerosi elementi della storia, della tradizione e della cultura Walser. Lungo il percorso si possono scoprire, ad esempio, i quadri e i graffiti dell'artista Hans Tomamichel, le Cappelle di San Rocco e Madonna della Neve, la chiesa consacrata nel 1253 dedicata ai SS. Giacomo e Cristoforo, le torbe e le stalle più antiche, la casa comunale e patriziale e il museo Walserhaus datato del 1386. Le informazioni più interessanti e il tracciato del percorso sono raccolti in un comodo pieghevole.

Download flyer

Museo Walserhaus

Fondato nel lontano 1938 il Walserhaus di Bosco Gurin è il primo museo etnostorico creato in Ticino. Il museo si trova nella parte bassa del villaggio, ufum Hengart, luogo in cui anticamente si radunava l'assemblea della piccola comunità Walser. La sede del museo è una delle più antiche case ancora esistenti a Bosco Gurin, la cui costruzione è stata stimata risalire al 1386 grazie a una datazione dendrocronologica. Nell'allestimento del museo sono stati rispettati gli interni tipici dell'antica casa d'abitazione gurinese: una scala scolpita in un possente tronco di larice porta al piano superiore, mentre nella "Stube" è visibile, oltre alla pigna in muratura ricoperta da un lastrone di pietra ollare, il "Gantarli", armadio nella cui parte inferiore, chiusa da listelli, d'inverno si tenevano ben al caldo le galline.

Programma Animazione Estate 2017

Sito Web Museo

Il Bosco dei Weltu

Una caccia al tesoro basata sulle vicende dei leggendari Weltu si sviluppa nel bosco dei Weltu. Mentre i più piccoli si godranno questa caccia al tesoro dal formato innovativo, i più grandi potranno godersi l'atmosfera magica del lariceto di Bosco. Al termine del percorso vi è un'area pic nic attrezzata con tavoli e griglia.

Il Geocaching dei Walser

Nella splendida cornice del villaggio di Bosco Gurin è stata sviluppata una caccia al tesoro high-tech. Per andare alla scoperta del tesoro è necessario dotarsi di un ricevitore GPS, eventualmente noleggiabile presso l'Osteria delle Alpi.

Maggiori info

Mountain bike

Le passeggiate in montagna sono sempre più associate alla Mountain bike, il “rampichino". Bosco Gurin offre ameni itinerari, che consentono a tutta la famiglia di godere del variato paesaggio estivo fatto di prati e boschi, ruscelli e fiumi, case, stalle e sentieri. Per chi invece ama il brivido di una discesa a rotta di collo sono disponibili numerosi percorsi “down hill" con diversi gradi di difficoltà, in grado di appagare anche il più pazzo dei biker.

Bosco Gurin rappresenta anche il punto d'arrivo di una salita, effettuabile anche con biciclette da corsa, tra le più apprezzate in Ticino. Dai 420 m.s.l.m di Cevio si prosegue per 16,16 km ad una pendenza media del 6,7% e con un breve tratto finale molto duro (> 15%). Nel 1997, Bosco Gurin fu arrivo di tappa al Tour de Suisse. In quell'occasione trionfò Davide Extebarria che distanziò Leonardo Piepoli, Davide Casagrande ed il nostro Oskar Camenzind.

Arrampicata sportiva

Per chi ama praticare l'arrampicata sportiva, Bosco Gurin offre a monte del paese una delle zone più ammalianti delle alpi ticinesi. Infatti nella conca di Bann a 2300 metri di quota esiste una vasta scelta d'itinerari di classe ed ottimamente attrezzati. Le vie si susseguono su compatto gneiss d'Antigorio d'aspetto granitico e fra i più belli del cantone, contraddistinto da placche, fessure e muri verticali a tacche per ogni stile e difficoltà. La zona si presta anche per corsi di roccia, specialmente nelle soleggiate e rilassanti falesie di Herli, mentre ai più esperti vale sicuramente una visita alle vie lunghe e più alpine sulla parete di Heij Barg.

Per le relazioni tecniche delle vie e gli accessi si consiglia la "Guida d'arrampicata Ticino e Moesano" di Glauco Cugini edita dal CAS (Club Alpino Svizzero 2006), in vendita anche all'albergo Walser o nel Museo etnografico Walserhaus di Bosco Gurin.

Monster Roller

Prova l'emozione di una discesa con il Monster Roller! Monopattino gigante per grandi e piccoli. Dopo una comoda risalita in seggiovia si scende con il Monster Roller lungo un percorso segnalato che si snoda tra pascoli e boschi di larice.

Pesca in alta montagna

Il pescatore è una persona paziente che sa attendere l'abboccare del pesce in perfetta immobilità e armonia con il fiume. Altresì proverbiale è tuttavia l'impazienza che lo anima all'apertura della pesca sui laghetti alpini. La possibilità di pescare in specchi d'acqua incantevoli come il lago Pero o il lago Poma giustifica questa impazienza. Si tratta di un'esperienza quasi mistica che vale la pena di essere vissuta. Per pescare è necessario avere un permesso di pesca cantonale ottenibile presso la Cancelleria comunale di Bosco Gurin oppure presso l'Ente turistico Vallemaggia a Maggia.

Parapendio

Le alpi vengono solitamente conquistate dal basso, risalendo con fatica e passione lungo i suoi fianchi fino alle vette più alte. C'è però un'altro modo di godere di questo spettacolo della natura: dall'alto, librandosi in aria e sfruttando le correnti ascensionali per spingersi sempre più in là. Agli amanti del Parapendio Bosco Gurin offre una base logistica ideale per chi accompagna gli sportivi e un punto di partenza privilegiato verso nuove mete in tutto l'arco alpino.

Maggiori info